Incentivi

La sostituzione dei vecchi infissi con nuove finestre isolanti adesso costa meno della metà, grazie alla detrazione fiscale del 65%, prevista dal nostro governo (fino a dicembre 2014). Per questa ragione, il legislatore incentiva la sostituzione delle vecchie finestre che causano grandi dispersioni energetiche con serramenti performanti attraverso benefici fiscali che consentono di ottenere detrazioni sull'IRPEF pari al 65% della spesa sostenuta.

Gli interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti danno diritto a una detrazione dall’imposta lorda, che può essere fatta valere sia sull’Irpef che sull’Ires, pari al 65 per cento delle spese sostenute entro il 31 dicebre 2014 (Dl n. 83/2012). La detrazione spetta per le spese sostenute, e rimaste a carico del contribuente (per es. non incentivati dal Comune) per interventi riguardanti la sostituzione di finestre. La condizione per fruire dell’agevolazione è che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K, in un’apposita tabella. In questo gruppo rientra anche la sostituzione dei portoni d’ingresso, a condizione che si tratti di serramenti che delimitano l’involucro riscaldato dell’edificio verso l’esterno o verso locali non riscaldati e risultino rispettati gli indici di trasmittanza termica richiesti per la sostituzione delle finestre. I dati devono essere obbligatoriamente comunicati all’Enea per via informatica.